Prescrizioni e Requisiti minimi per poter avviare il proprio business in IRAN.

Guida SGS ITALIA-IRAN su Assolombarda

CONTATTACI: industry.italy@sgs.com

 

Scenario IRAN

L’IRAN è un paese con un’economia in crescita, con una popolazione di 78 milioni di abitanti (in aumento), con l’85% della popolazione alfabetizzata e il 70% residente nei centri urbani.

L’IRAN è il 4° produttore dell’Opec e il 2° al mondo per le riserve di gas.

L’embargo europeo del petrolio è stato uno dei maggiori freni allo sviluppo dell’IRAN con il conseguente crollo dell’export, passato da 2,5 mb/d a 1,5 mb/d.

Nel 2012 l’IRAN ha subito una contrazione del PIL fino al -5,6%, con una crescita dell’economia sommersa del 20%. Nel 2012 l’Italia era già il secondo partner commerciale UE dell’Iran, dopo la Germania.

Oggi l’Iran registra una ripresa con una crescita sia del PIL (+13.82% nel 2015) sia delle esportazioni petrolifere.

L’inflazione si è pertanto ridotta drasticamente (+ 15.5% nel 2014) con la previsione di scendere ulteriormente fino all’11% nel 2018.

 

Potenzialità mercato iraniano

Il ritorno di Teheran sui mercati globali è visto con molto interesse da numerosi Paesi, compreso il nostro. La rimozione delle sanzioni porterà ad una ripartenza dell’IMPORT-EXPORT dove l’Italia avrà un ruolo principale.

L’agenzia Ansa parla di un mercato da 800 miliardi di dollari che si apre alle aziende europee. Nel 2015 l’IRAN è risultato essere tra le prime venti economie mondiali e la seconda economia nella regione del Medio Oriente e Nord Africa (MENA).

L'Iran occupa una delle regioni più strategiche a livello mondiale avendo a disposizione considerevoli riserve petrolifere e di gas ed è destinato a giocare un ruolo sempre più importante nello scacchiere geopolitico mondiale.

L'eliminazione delle sanzioni porterà ad un miglioramento nello stile di vita degli iraniani ed è facile prevedere un vero e proprio boom nella richiesta di prodotti di qualità, il “made in Italy”.

I centri di previsione economica e gli esperti concordano sul fatto che la sospensione delle sanzioni avrà un impatto positivo sull’economia del paese: la Banca Mondiale, stima per l’IRAN una crescita economica del 5,8% nel 2016 e del 6,7% nel 2017.

L’Iran diventerà probabilmente il 1° produttore al mondo di gas e petrolio.

 

Esportare in IRAN

Le normative iraniane relative alle importazioni sono molto complesse e necessitano spesso di una raccolta documentale molto ampia. La maggior parte dei prodotti, dei macchinari, delle attrezzature importate in IRAN devono rispondere ai requisiti mandatori del programma di certificazione di ISIRI (Institute of Standards and Industrial Research of Iran)

Alcuni prodotti che rientrano sotto lo schema di certificazione della conformità ISIRI “Certification of Conformity”, possono essere importati in IRAN solo se accompagnati da un certificato di conformità Certificate of Conformity (CoC) emesso da ISIRI sulla base della verifica di conformità, svolta da una società di ispezione accreditata.

In alcuni casi, per i progetti industriali finanziati dalle Banche commerciali Iraniane, potrebbe essere richiesta la verifica prezzi e l’emissione del relativo certificato, che conferma che i prezzi proposti sono accettabili ed in linea col mercato.

L’importatore dei beni è tenuto a verificare se un determinato prodotto rientra nel suddetto schema ed a fornire alle Autorità la certificazione richiesta.

 

IMPORTANTE

  • Restano in vigore le “primary sanctions”, a cui risultano soggette le entità statunitensi (incluse le società controllate).
  • Restano vietate le transazioni che coinvolgono prodotti di origine statunitense e/o provenienti dagli USA

 

FASE DI VERIFICA

Per facilitare ed accelerare l’importazione dei beni in IRAN, ISIRI ha accreditato SGS ITALIA ad offrire i servizi di verifica della conformità e ad emettere i relativi certificati, Verification of Conformity Certificate/Certificate of Inspection (VoC/CoI).

Bisogna sempre far attenzione alle policy dei fornitori.

Gli importatori possono normalmente ottenere il certificato VoC/CoI richiesto dagli uffici provinciali ISIRI, sulla base del certificato VoC/CoI nel paese di origine del materiale.

Il servizio potrebbe essere abbinato al programma della banca centrale Iraniana (Bank Markazi Jomhouri Islami Iran).

 

Emissione Voc CoI

ITER DA SEGUIRE

RICEZIONE DELLE ISTRUZIONI DA SGS IRAN

  • Condivisione e verifica dello scopo del lavoro con il costruttore.
  • Conferma fattibilità e applicabilità dello standard internazionale di riferimento.

SVOLGIMENTO DELL’ISPEZIONE PRESSO IL LABORATORIO E/O PRESSO IL COSTRUTTORE

  • Assistenza alle prove.
  • Verifica e accettazione dei test report.

EMISSIONE VoC CoI

 

Certificazione delle importazioni - PSI

L’ispezione pre-imbarco (PSI) è un’ispezione approfondita del materiale dopo la produzione e prima della spedizione.

Lo scopo dell’ispezione pre-imbarco mandatoria o statutaria include le seguenti tipologie di ispezioni:

  • Qualità & Quantità
  • Review del Materiale
  • Packing & Marking
  • Assistenza al caricamento

 

Il certificato di ispezione Inspection Certificate può essere fornito in accordo a quanto previsto dalla lettera di credito e legalizzato dalla Camera di Commercio.

 

Informazioni utili

  • Lista prodotti che rientrano nell’ambito VoC/CoI: la lista aggiornata è presente sul sito isiri.org
  • Tempi per l’ottenimento della certificazione VoC/CoI: 3 giorni dopo l’emissione e la ricezione della polizza di carico originale (original Biil of Lading oppure Air Way Bill) .

 

CONTATTACI: industry.italy@sgs.com