Skip to Menu Skip to Search Contattaci Skip to Content

Il Ministero dello Sviluppo Economico nella persona del Ministro Carlo Calenda ha fortemente voluto la proroga, a tutto il 2018, del progetto INDUSTRIA 4.0. Proroga per Iper e Superammortamento, ampliamento della Sabatini ed introduzione della grande novità della Formazione.

DIECI MILIARDI PER IMPRESA 4.0

Il Senato ha approvato il testo della Legge di Bilancio 2018.

I conti del Ministero portano quindi a poco meno di 10 miliardi di euro (9.859 milioni) il totale delle risorse stanziate a partire dal 2018 per il piano Impresa 4.0 tra decreto fiscale e legge di bilancio, senza contare le risorse per il credito d’imposta in Ricerca e Sviluppo previste nella scorsa legge di bilancio.

La manovra 2018 prevede diverse misure relative all’Industria 4.0 / Impresa 4.0 come da articoli dal 29 al 56.

Principali modifiche.

IPERAMMORTAMENTO

Confermato per un altro anno, fino al 31/12/2018, con consegne fino al 31/12/2019 se viene versato un acconto pari ad almeno il 20% dell’ordine.

Introdotta la possibilità di sostituire “in corso d’opera”, cioè durante il periodo dell’ammortamento, i beni che fruiscono dell’iperammortamento con altri beni aventi caratteristiche non inferiori.

Allegato B - beni immateriali (per i quali è confermata la maggiorazione al 150%), ai quali si aggiungono 3 nuove voci relative ai software per la realtà immersiva, la logistica e l’e-commerce.

SUPERAMMORTAMENTO

Confermato per un altro anno (31/12/2018), ma con percentuali e perimetro ridotti: l’incentivo scende infatti dal 140% al 130% e sono esclusi del tutto gli autoveicoli, compresi quelli a uso esclusivo. Per le consegne c’è tempo fino al 30 giugno 2019, sempre se l’ordine viene confermato con un acconto pari almeno al 20% del totale.

SABATINI

La Nuova Sabatini viene rifinanziata con 330 milioni di euro e durerà fino a esaurimento delle risorse disponibili (ragionevolmente per tutto il 2018).

FORMAZIONE

Il credito d’imposta è del 40% delle spese sostenute per il personale che viene formato sulle tecnologie 4.0. Oltre alle aree tecniche, sono comprese anche le aree marketing e vendite. L’incentivo varrà in via sperimentale per il solo 2018. Le risorse stanziate sono 250 milioni e il tetto massimo di spese incentivabili è pari a 300 mila euro. Dalla Formazione è esclusa quella inerente gli adempimenti legislativi inerenti la sicurezza e l’ambiente.

Come da Decreto del Direttore Generale del Mise, sono state definite le linee guida, i criteri e gli indicatori necessari per la certificazione dei Centri di Trasferimento Tecnologico Industria 4.0 da parte degli Enti di Certificazione Nazionali Accreditati. (RIF. MISE n° 0557644.22-12-2017).

 

SGS ITALIA opera come ENTE DI CERTIFICAZIONE ACCREDITATO UNI CEI EN ISO/IEC 17020, UNI CEI EN ISO/IEC 17021 e UNI CEI EN ISO/IEC 17065 e grazie a tali accreditamenti può attestare che il bene acquistato possegga le caratteristiche tecniche tali da poter essere inserito tra quelli indicati negli allegati A e B e possa pertanto usufruire dell’incentivo fiscale.

Contattaci: industry.italy@sgs.com