Skip to Menu Skip to Search Contattaci Italy Seleziona Paese e Lingua Skip to Content

E’ stato pubblicato il 1° Draft della nuova edizione : ISO/DIS 9001

 

NOVITA’ PRINCIPALE : METTERE AL CENTRO DEL SISTEMA DI GESTIONE QUALITA’ UN APPROCCIO BASATO SUI RISCHI

 

MILANO, ITALIA, 02.06.2014  

L’ultima fase del processo di revisione della ISO 9001 si è conclusa con l’emissione della ISO/DIS 9001 in data 08 Maggio 2014.

 

Questa prima bozza  ufficiale (DRAFT) descrive i requisiti potenziali della nuova versione della ISO 9001; questa non è la versione finale. Comunque, fornisce almeno le prime indicazioni su quali requisiti potrebbero essere inclusi e un primo dettaglio dei suoi contenuti.

 Ulteriori modifiche sono, naturalmente, possibili prima della pubblicazione finale della ISO 9001:2015 attualmente in programma di emissione nell’ultimo trimestre del 2015.

 

Le principali aree di modifiche proposte nella ISO/DIS 9001 sono:

1.      Struttura e terminologia, incluso l’inserimento dell’ossatura base dell’Annex SL;

2.      Un contesto interno ed esterno più ampio per il Sistema di gestione per la Qualità (QMS) di una Organizzazione (Requisiti 4 e 6);

3.      Requisiti di dettaglio sul Sistema di Gestione per la Qualità (SGQ) (principalmente requisiti 5 &7 – 10).

 

1.      Struttura e Terminologia: il DIS adotta l’Annex SL, significative modifiche nella terminologia

 

ISO/DIS 9001 adotta i requisiti strutturali specificati nell’Annex SL che è ora l’ossatura di riferimento specifica per tutte le nuove o revisionate norme ISO sui sistemi di gestione. Il motivo di questo è assicurare che la versione finale della ISO 9001 sarà allineata con tutte le altre normative sui sistemi di gestione. Utilizzando la struttura dell’Annex SL si potranno presentare I requisiti di un SGQ in una forma e contenuti più razionali a non semplicemente offrire un modello per gli elementi di un SGQ di una Organizzazione.

 

ISO/DIS 9001 contiene alcune significative modifiche nella terminologia utilizzata nella ISO 9001:2008 :

         ISO 9001:2008   

ISO 9001:2015 (versione DIS)

     ‘Prodotto’

‘Prodotti e Servizi’

     ‘Registrazioni documentate’

‘Informazioni documentate’

     ‘Ambiente di Lavoro’

Ambiente per le operazioni dei processi

     ‘Approvvigionamenti ’         

‘Prodotti e servizi forniti dall’esterno’

     ‘Fornitore’   

‘Fornitore esterno’

 

Inoltre, non ci dovrebbe essere più alcun obbligo per identificare eventuali “Esclusioni”, es. Requisiti del SGQ che potrebbero non essere applicati a causa della natura delle attività in carico all’Organizzazione ( requisite 1.2 nella ISO 9001:2008).

 

2.     Contesto dell’Organizzazione : Il Sistema di gestione per la Qualità sarà più orientato all’esterno

ISO/ DIS 9001 richiede che ogni organizzazione stabilisca un SGQ per determinare le criticità interne ed esterne rilevanti, capire i bisogni e aspettative delle parti interessate, specificare lo scopo e l’ambito di applicazione del Sistema Qualità e considerare questi aspetti  insieme al fine di interpretare correttamente le opportunità ed i rischi che loro rappresentano.

 

Il cambiamento proposto è metodologico allontanandosi da un approccio puramente interiore nello sviluppo e implementazione di un SGQ , verso un sistema dove i fattori esterni o “ al di fuori” hanno un influenza fondamentale nel modo nel quale il SGQ è focalizzato e prioritario; essere più efficace possibile nel favorire il raggiungimento degli obiettivi chiave interni ed esterni.                                     

Una Organizzazione che cerca di implementare un SGQ dovrebbe necessariamente determinare tutte le rilevanti parti interessate al suo SGQ ed i loro requisiti. 

 

Strettamente in linea al contesto di una Organizzazione è l’adozione di un approccio basato sul rischio quando si sviluppa ed implementa un SGQ.

Una Organizzazione dovrebbe avere identificato i rischi e le opportunità  che devono essere affrontati per assicurare che il SGQ possa raggiungere i risultati previsti inclusi quelli rilevanti o determinati dal proprio contesto organizzativo. L’Organizzazione dovrebbe pianificare azioni per affrontare questi rischi e opportunità, integrarli e implementarli nei propri processi del SGQ e valutare l’efficacia di queste azioni.

 

3.     Numerose modifiche ai Requisiti del QMS

Oltre alla adozione di un approccio basato sui rischi, ci sono altri nuovi requisiti :

Ogni Organizzazione che implementa un SGQ dovrebbe identificare le competenze necessarie per il personale che svolge attività che hanno influenza sulle prestazioni qualitative, così come assicurare che questo personale sia competente per svolgere i compiti assegnati.

Rimane un requisito per identificare e mantenere la conoscenza necessaria per assicurare che esso possa raggiungere la conformità dei prodotti e servizi.

 

Le “Azioni Preventive” non sono più un requisito specifico nella ISO/DIS 9001 dato che è un obiettivo primario trasversale di un SGQ nell’ambito dell’approccio basato sui rischi.

 

ISO/ DIS 9001 prevede in modo più diretto di applicare un approccio per processi quando si pianifica, implementa e sviluppa il proprio SGQ. La versione include anche una lista di requisiti che identificano gli elementi essenziali di tale approccio. L’intenzione è assicurare che le Organizzazioni definiscano e gestiscano sistematicamente non solo i loro processi, ma anche l’interazione tra loro.

 

Come può aiutarvi SGS?

SGS può  fornire una formazione di base per aiutare i nostri Clienti a capire la portata delle modifiche ed i requisiti della ISO/ DIS 9001. Pubblicheremo anche un documento di dettaglio sull’argomento nel terzo trimestre del 2014. Sarà sviluppata una check list al fine di fornire uno strumento di valutazione delle differenze (gap analysis)  rispetto ai nuovi  requisiti della ISO/ DIS 9001. Un quadro generale dell’Annex SL potrà essere visibile sul sito www.sgs.com/ISO9001.

Sarà anche disponibile da Luglio un corso di formazione sulla applicazione / interpretazione di un approccio basato sui rischi

 

Futuri aggiornamenti

Una copia della ISO/DIS 9001 può essere acquistata sul sito dell’UNI.

Il Gruppo di Lavoro (working group ISO/TC 176/SC2)  responsabile per lo sviluppo e pubblicazione della ISO 9001:2015 svilupperà una matrice di correlazione tra I requisiti della ISO 9001:2008 e la ISO 9001:2015 al fine di favorire una più immediata verifica delle differenze ; tale matrice sarà presto disponibile al sito www.iso.org/tc176/sc02/public.

 

Ulteriori informazioni ed aggiornamenti sullo sviluppo della ISO 9001:2015 e sul programma delle sue pubblicazioni sarà emesso da SGS non appena disponibile.

 

Per maggiori dettagli, prego contattare :

Egidio Agosto

Training Manager

Systems & Services Certification - Consumer Testing Services 

SGS Italia SpA Via Renata Bianchi, 56 - 16152 GENOVA

Phone:   +39 010 6560340

Mobile:   +39 335 5215404

e.mail:   egidio.agosto@sgs.com

 

Chi è SGS

SGS è l'azienda leader nel mondo per i servizi di ispezione, verifica, analisi e certificazione. Siamo il punto di riferimento mondiale per qualità ed integrità. Con più di 80.000 dipendenti, operiamo attraverso una rete di oltre 1.650 uffici e laboratori in tutto il mondo