Skip to Menu Skip to Search Contattaci Italy Seleziona Paese e Lingua Skip to Content


Il 14 marzo 2016, SGS ha pubblicato il suo Bilancio di Sostenibilità, il documento redatto seguendo la struttura GRI G4 al livello “Comprehensive” fornisce una descrizione dettagliata dell’approccio sostenibile adottato dalla multinazionale svizzera.

Parallelamente al bilancio di sostenibilità, SGS sta integrando sempre di più la sostenibilità nel bilancio aziendale come emerge dal Bilancio 2015.

Il documento è consultabile on line.

Il documento sottolinea ancora una volta il forte impegno di SGS nei confronti della sostenibilità, in particolare:

  • SGS, per il secondo anno di fila, è stata nominata “Industry Leader” e Gold Class company nel Dow Jones sustainability Indices 2015 (DJSI) sia per la regione Europa che per la regione Mondo.
  • SGS è stata nominata dal Carbon Disclosure Project (CDP) come Industrials Sector Leader e Country Leader in Germania, Austria e Svizzera.
  • SGS mantiene anche per il 2015 lo status di carbon neutral company. Durante l’anno precedente le emissioni assolute di CO2 sono diminuite del 5,1%, inoltre l’intensità delle emissioni dei gas serra in rapporto al fatturato e al numero di dipendenti e diminuito rispettivamente del 8,9% e del 8,2%. Nello stesso periodo il Full-Time Equivalent (FTE) è cresciuto di più del 2,8% e i ricavi di più del 3,6%.
  • Nell’anno precedente sono stati investite 1.071.353 ore in attività di formazione sulla salute e la sicurezza sul posto di lavoro.

Il raggiungimento di questi notevoli risultati, si inserisce in un quadro di obiettivi da reggiungere entro il 2020 all’interno del programma Sustainability Ambitions 2020 sui seguenti temi: Professional Excellence, People, Environment and Community

  • Fornire del valore sostenibile misurabile agli stakeholder
  • Avere almeno il 30% di donne in posizioni di responsabilità
  • Ridurre il tasso di incidenza degli infortuni del 50% e di tempo perso a causa di infortuni del 50% (utilizzando come base il 2014)
  • Utilizzare una flotta di auto composta da vetture a emissioni ridotte
  • Ridurre l’intensità delle emissioni annuali di CO2 (sul FTE) del 20% (utilizzando come base il 2014)
  • Ridurre l’intensità delle emissioni annuali di CO2 (sul fatturato) del 20% (utilizzando come base il 2014)
  • Collegare il piano di bonus e premi del management ad un piano di sostenibilità

Frankie Ng, CEO di SGS ha commentato la pubblicazione del bilancio in questo modo: “la sostenibilità rimane al centro delle nostre attività ed è parte integrante della nostra strategia e del nostro successo nel lungo termine. Attraverso i nostri programmi innovativi sulla sostenibilità, come ad esempio il Green Book, il nostro modello Value to Society, e l’ampia gamma di servizi dedicati alla sostenibilità. SGS crea valore per la società direttamente e attraverso i nostri clienti. Ci impegniamo fortemente per utilizzare la nostra presenza globale, la nostra expertise per creare un futuro più sostenibile ed incrementare il numero di clienti che scelgono di collaborare con SGS come partner per costruire un economia più sostenibile”.

Infine, nel 2015 SGS si è classificata 79 nel Social Media Sustainability Index, indice che misura le 100 aziende che comunicano meglio la sostenibilità.

Per maggiori informazioni

Swayum Somrah
SGS Italia S.p.A.
t:+ 39 02 7393302
m: +39 366 9144130